ISBN: 978-88-7110-342-6
Pagine: 164


Condividi pagina su:
 

I cani pericolosi come problema bioetico

di P. Santori (Pagg. 164 - Ed. 2006)  edito da C.G. Edizioni Medico Scientifiche (libri)

Il libro è concepito per stimolare il ragionamento sulla gestione dei cani pericolosi. Non fornisce punti di vista ma informazioni utili al lettore affinchè possa formarsi il suo punto di vista. Si descrivono le basi genetiche e il comportamento del miglior amico dell'uomo.

XI Com’è possibile che le persone convivano con i cani ma che la relazione tra cani e persone non esuli da qualche rischio per gli esseri umani? Il fatto che la convivenza con i cani comporti qualche rischio è ovvio per la maggior parte delle persone ma qual è la relazione, quali sono i fattori di rischio e quanto grande è il rischio stesso? Questi sono gli argomenti centrali analizzati in questo libro. La specie che scegliamo più comunemente come compagno è un carnivoro che preda sia piccoli che grandi animali. Diventa sempre più evidente, man mano che l’analisi del DNA progredisce, che il Canis familiaris, il cane domestico, appartiene alla stessa specie del Canis lupus, il lupo. Sembra probabile che, migliaia di anni fa, alcuni lupi intelligenti si siano associati agli esseri umani poiché questi ultimi potevano uccidere animali di grossa taglia che i lupi erano in grado di inseguire e circondare, ma che era rischioso uccidere. Gli esseri umani usufruivano dell’abilità dei lupi ne... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
5.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

CGEMS Books
Library
Prezzo:
7,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore