ISBN: 978-88-6741-235-8
Pagine: 140


Condividi pagina su:
 

Campi elettromagnetici

di Agostino Monorchio, Alessandro Brancaccio  edito da Pisa University Press

L’impiego sempre più diffuso dei campi elettromagnetici, soprattutto per dispositivi ed applicazioni quali i telefoni cellulari ed il Global Positioning System (GPS), ha migliorato la qualità della vita, rendendo il mondo sempre più piccolo e vivibile, e ha contribuito in maniera determinante all’avanzamento e al progresso nel settore medico, industriale e militare, mediante tecnologie fino a qualche anno fa impensabili. Accanto a ciò va però tenuto in considerazione il cosiddetto “inquinamento elettromagnetico”, che, se fuori controllo, può determinare disservizi e malfunzionamenti a qualunque apparecchio elettrico ed elettronico. Non meno importante e sempre più attuale è la ricerca dei possibili effetti biologici indotti dai campi elettromagnetici sull’uomo, che potrebbero causare patologie a breve e a lungo termine. L’opera presenta una raccolta di lavori presentati al convegno “Campi elettromagnetici e innovazione tecnologica in ambito Difesa, Industria e Ricerca” tenutosi al CISAM nei giorni 30-31 maggio 2012 il cui scopo è quello di fare il punto sullo stato dell’arte della Compatibilità Elettromagnetica nei suoi svariati settori di applicazione, affinché l’impiego dei campi elettromagnetici in ambito civile e militare sia sempre più sicuro.

loro incertezza, II) l’analisi statistica con cui vengono tenuti sotto controllo i risultati della prova valutativa in relazione ai valori assegnati alla grandezza oggetto di misurazione, III) le motivazioni alla base della scelta delle statistiche di prestazione impiegate nella prova valutativa si rimanda alla presentazione che verrà fatta dagli autori durante il convegno. Il riferimento seguito per l’analisi statistica dei dati sperimentali oggetto della prova valutativa è [7]. 2. IL CAMPIONE ITINERANTE Il campione itinerante è costituito dalla combinazione di un generatore di pettine e di un’antenna logperiodica. Il generatore eroga, ad un carico di 50 , una potenza attorno a 25 dBm fino a 1 GHz che degrada dolcemente fino a circa 43 dBm a 3 GHz. La spaziatura fra le righe spettrali è 20 MHz, adeguata per caratterizzare la risposta in frequenza di un sistema sopra a 200-300 MHz. La instabilità dell’ampiezza delle righe spettrali dovuta a fluttuazioni termiche di ±5 °C attorno... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
19.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Library
Prezzo:
23,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore