ISBN: 978-88-8492-899-3
Pagine: 140


Condividi pagina su:
 

I manoscritti del Fondo Malagoli

di C. Romagnoli (Ed. 2010 Pagg. 140)  edito da Edizioni Plus - Universita' di Pisa

Il volume si propone come strumento di supporto alla consultazione dei manoscritti del Fondo Malagoli della Biblioteca di Lingue e letterature moderne 1 dell’Università di Pisa, e intende render noto il ritrovamento del codice della versione in volgare del Chronicon seu Historia septem tribolationum Ordinis Minorum del beato Angelo Clareno: il manoscritto era già noto agli studiosi ed era considerato smarrito, ampiamente citato nelle fonti come “Ms. di Pisa” o “Ms. pisano”, o legato al nome di Luigi Malagoli che lo aveva trascritto. Il lavoro è diviso in due parti: la prima è dedicata ai manoscritti delle cronache di Novellara, legate alla dinastia dei Gonzaga di Novellara; la seconda al Chronicon di Clareno. Dopo la descrizione del Fondo e le biografie di Giuseppe Malagoli e suo figlio Luigi, si traccia la storia dei codici delle cronache di Novellara, compilate da padre Pietro Maria da Modena e dal canonico Vincenzo Davolio nella copia fatta da padre Carlo da Finale (trascritte poi da Celestino Malagoli). Tra i codici del Fondo compaiono anche una copia autografa delle prediche di padre Carlo da Finale, cappuccino del Convento di Novellara, ed un altro libro di prediche, di provenienza ignota. Alla dettagliata descrizione dei codici seguono le notizie biografiche dei tre religiosi e la storia del Convento dei Cappuccini di Novellara. La seconda parte, dedicata al codice “ritrovato”, inizia con una panoramica della tradizione dell’opera. Dopo brevi note sulla figura e sulle opere di Angelo Clareno, viene presentato il codice pisano, partendo dalle conclusioni a cui era giunto Luigi Malagoli nella sua trascrizione del 1931. La descrizione del manoscritto è poi completata con la trascrizione del codice, con il Testamento di san Francesco, e le note più antiche. Chiudono il volume la bibliografia e un completo indice dei nomi, comprendente anche quelli che compaiono negli indici dei capitoli dei manoscritti, utili a recuperare i documenti riguardanti la dinastia dei Gonzaga di Novellara. Il testo è accompagnano da immagini a colori e in bianco e nero dei manoscritti del Fondo, e non solo.

Sono particolarmente lieto di salutare, nel mio ruolo di presidente della Biblioteca di Lingue e letterature moderne 1, la pubblicazione del lavoro di Cinzia Romagnoli sui manoscritti appartenenti al Fondo Malagoli, e in particolare sul manoscritto, legittimamente battezzato nell’occasione Malagoli 1, che contiene una bella copia quattrocentesca della versione in volgare del Chronicon del francescano Angelo Clareno. Questo studio è in sé un contributo scientifico significativo, di carattere filologico e bibliografico, a cui nulla toglie il fatto che del manoscritto si conoscesse l’esistenza e che se ne indicasse la presenza in Pisa, ma di cui si era persa ogni traccia. La presentazione del manoscritto principale e degli altri, le notizie sui fatti e sui personaggi implicati, l’impegno all’interpretazione storica e alla comprensione della stessa ispirazione sociale, spirituale e religiosa del manoscritto, saranno giudicati nei particolari da chi è più competente di me del genere lett... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
12.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Library
Prezzo:
14,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore