ISBN: 9788895177779
Pagine: 98


Condividi pagina su:
 

A cena con Luchino Visconti

di Luca Glebb Miroglio  edito da Il leone verde Edizioni

Ossessione, Senso, Bellissima, Il Gattopardo, La caduta degli dei, Morte a Venezia, Ludwig, sono alcuni dei film di uno dei più grandi registi del cinema italiano: Luchino Visconti. Aristocratico e comunista, fu definito il primo dei neorealisti ma anche l'ultimo dei decadenti; nei suoi film raccontò storie stritolate nella Storia, scandalizzò, al cinema e a teatro, innovando e lavorando con i grandi attori del suo tempo - nella lirica fu lui a creare la diva Maria Callas. Lascia un corpus importantissimo di opere e di insegnamenti che oggi sono patrimonio della civiltà italiana. Attraverso i suoi film - e con un occhio al ruolo che il cibo ha in essi - si rileggono grandi romanzi e momenti della storia europea, si esaminano diverse situazioni sociali e culturali e si apprezza l'abilità descrittiva, l'amore per il particolare e per le psicologie umane di un grande uomo di cultura. Luca Glebb Miroglio ha già pubblicato in questa collana Alla ricerca della madeleine - A tavola con Marcel Proust, Cuoche sull’orlo di una crisi di nervi - A tavola con Pedro Almodóvar e Manhattan a tavola: delicatessen, bistrot, trattorie. Take away e nevrosi - Le ricette dai film di Woody Allen e A cena con Luchino Visconti. Torinese, fondatore di un’importante agenzia di comunicazione, si interessa di musica, psicanalisi e dei legami tra il cibo e la cultura.

Dopo i volumi dedicati a Marcel Proust, Pedro Almodóvar e Woody Allen, sono lieto di aggiungere uno studio dedicato a un autore questa volta italiano, ancora un regista. Il potere evocativo delle immagini è cosa ben nota e Luchino Visconti alle immagini ha dato la forza della verità, sia che fosse nei film neorealisti come Ossessione o La terra trema, oppure in quelli che raccontano la Storia come Senso o La caduta degli dei, o ancora in quelli ispirati a romanzi importanti come Il Gattopardo o L’innocente o infine in quelli che descrivono la decadenza della società contemporanea come Bellissima o Gruppo di famiglia in un interno. Tra i ricordi del tempo che fu ve ne è uno che ha il sapore del Sud. Avrò avuto undici anni, era l’inizio degli anni Settanta e in un improvvisato cineforum all’aperto, in una sera d’estate in montagna, a Sauze d’Oulx, in Val di Susa, si proiettava Il Gattopardo di Luchino Visconti. Mia madre, appassionata del romanzo e del sud Italia, trascinò alcuni di n... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
5.49 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Fidare Books
Library
Prezzo:
6,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore