ISBN: 9788871103617
Pagine: 53


Condividi pagina su:
 

I disordini del potassio - Iperpotassiemie e ipopotassiemie

di A. Guariglia, B. Ferrari (Pagg. 53 - Ed. 2008)  edito da C.G. Edizioni Medico Scientifiche (libri)

I valori normali della potassiemia si collocano tra 3,5 e 5 mmol/l (o mEq/l). Un range così ristretto rispecchia la particolare efficienza e sensibilità dei diversi sistemi coinvolti nella omeostasi del potassio (K+), per cui ogni variazione del bilancio avviene entro l’ambito fisiologico dei livelli ematici. Alla luce di questo, anche piccole variazioni al di fuori di tali limiti, seppur più spesso prive di un particolare significato fisiopatologico, vanno intese come un segnale di allarme, in quanto espressione di uno stato di disregolazione che può

I valori normali della potassiemia si collocano tra 3,5 e 5 mmol/l (o mEq/l). Un range così ristretto rispecchia la particolare efficienza e sensibilità dei diversi sistemi coinvolti nella omeostasi del potassio (K+), per cui ogni variazione del bilancio avviene entro l’ambito fisiologico dei livelli ematici. Alla luce di questo, anche piccole variazioni al di fuori di tali limiti, seppur più spesso prive di un particolare significato fisiopatologico, vanno intese come un segnale di allarme, in quanto espressione di uno stato di disregolazione che può divenire critico di fronte a situazioni cliniche instabili (malattie renali, epatiche o cardiache) o quando si rendano necessari provvedimenti terapeutici con farmaci in grado di interferire in modo autonomo sull’omeostasi potassica (v. sotto). Oltre il 40% delle iperpotassiemie verificate nella pratica clinica è riconducibile a interferenze farmacologiche. Ciò è in rapporto all’ampia gamma di farmaci attualmente disponibili in grado d... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
9.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

CGEMS Books
Library
Prezzo:
11,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore