ISBN: 978-88-8492-966-2
Pagine: 272


Condividi pagina su:
 

Preghiera e diletto

di A. Menzione (Ed. 2010 Pagg. 272)  edito da Edizioni Plus - Universita' di Pisa

Quali immagini, ora assai rade, ora più numerose e varie, vedevano quotidianamente fra le pareti domestiche gli uomini e le donne fra ’500 e ’600? Tali immagini noi non possiamo vedere, perché tale visibilità, riconoscibilità, è propria generalmente di opere appartenenti, oltre che ai luoghi di religione, alle grandi e rare collezioni, non agli arredi figurativi comuni che sono appunto quelli ampiamente inquadrati in questo studio; quelle molte immagini possiamo tuttavia conoscere, sapere i soggetti e altri aspetti della raffigurazione, la loro collocazione all’interno delle case, certi tratti di decoro e ornamentazione. È dunque attraverso questa sorta di galleria immaginaria che questo studio evoca certe forme della devozione privata e più in generale della religiosità diffusa, e alcuni mutamenti della sensibilità religiosa lungo l’età moderna. L’insieme poi delle immagini domestiche sante e profane (la preghiera e il diletto), dei decori e ‘adornamenti’ da cui sono toccate, illumina anche i mutamenti, così spesso sottaciuti, intervenuti nel gusto e nella sensibilità del vedere e del vivere.

40 Andrea Menzione avere infine il ‘Cristo con la morte’ del Baldacci, probabilmente un prezioso perché elencato fra preziosi oggetti di devozione. Nell’insieme possiamo dunque dire che rispetto alle immagini a carattere narrativo, quelle stesse che nei luoghi di culto da sempre si ponevano come ‘libri degli illetterati’ illustranti gli episodi e misteri della storia sacra, sono ora le immagini utili alla preghiera e alla meditazione individuali a prendere più campo, come mostra anche la tenuta delle figure della Pietà e dell’Ecce Homo, di cui diciamo oltre, da sempre collegate a tale dimensione. A differenza di quanto accade per altri momenti della narrazione evangelica l’Ultima Cena è invece più presente fra le immagini domestiche nel secondo Seicento. Il Cenacolo, che non compariva in nessuno dei nostri inventari del secondo ’500 e primo ’600, compare ora all’interno di diversi arredi figurativi, una presenza di qualche evidenza se non altro perché le dimensioni non sono quasi ma... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
14.49 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Library
Prezzo:
17,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore