ISBN: 9788871103808
Pagine: 30


Condividi pagina su:
 

Il carcinoma primitivo epatico

di R. Mazzanti (Pagg. 30 - Ed. 2010)  edito da C.G. Edizioni Medico Scientifiche (libri)

Il carcinoma primitivo epatico (CPE) o epatocarcinoma o epatoma maligno, noto anche come HCC, dall’acronimo inglese delle parole hepatocellular carcinoma, è il più frequente tumore maligno del fegato e costituisce il quinto o il sesto tumore solido maligno per frequenza nel mondo. Tuttavia, a causa dell’elevata mortalità si colloca al quarto posto tra le cause di morte per neoplasia maligna, dopo i tumori del polmone, del colon e dello stomaco. L’epidemiologia del CPE segue molto strettamente quella dei...

R. MAZZANTI 4 Quando si parla di oncogenesi non è possibile dimenticare che ogni tumore, benigno o maligno che sia e che tenda a svilupparsi in modo solido e grossolanamente in forma sferica, necessita di un sufficiente apporto di sangue per poter continuare a crescere oltre i 3-4 mm di diametro. Questa fase della crescita tumorale è assolutamente cruciale e potrebbe essere uno dei momenti in cui potremmo maggiormente agire per impedire la crescita di tumori a carattere invasivo. Tutti i tumori, e il CPE non fa eccezione, hanno bisogno di un’imponente angiogenesi, nota come angiogenesi tumorale, per potersi rifornire dell’ossigeno e dei fattori nutritivi di cui abbisognano le cellule, specie se in rapida proliferazione. In un fegato cirrotico di vecchia data, ove l’abbondante deposizione di collagene, le gravi alterazioni dell’architettura vascolare (scomparsa delle vene centro-lobulari, arterializzazione del flusso sinusoidale, formazione della membrana basale nei sinusoidi, aument... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
9.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

CGEMS Books
Library
Prezzo:
11,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore