ISBN: 9788871103853
Pagine: 16


Condividi pagina su:
 

L'impiego clinico del sangue e dei suoi componenti

di S. Vaglio (Pagg. 16 - Ed. 2009)  edito da C.G. Edizioni Medico Scientifiche (libri)

Per terapia trasfusionale si intende una terapia basata sulla somministrazione, per via venosa, di sangue o dei suoi componenti, rivolta all’integrazione di quei componenti carenti per diverse ragioni. Tra le molteplici funzioni del sangue, la principale è quella di trasportare l’ossigeno ai tessuti, fenomeno biologico complesso che inizia con l’ingresso dell’ossigeno a livello del polmone e termina con la sua cessione ai tessuti dove viene utilizzato. Poiché il suo trasporto avviene all’interno degli eritrociti grazie al suo legame con l’emoglobina, l’apporto globale di ossigeno ai tessuti dipende dalla...

REAZIONI EMOLITICHE RITARDATE Sono rappresentate generalmente da reazioni emolitiche, prevalentemente extravascolari, che insorgono dopo alcune settimane dalla trasfusione a causa di un’alloimmunizzazione primaria (evento raro ma tecnicamente possibile) o dopo alcuni giorni (3-7) a causa di una risposta immunologica di tipo secondario. I segni clinici sono rappresentati perlopiù da diminuzione dell’emoglobina e comparsa di ittero. L’approccio terapeutico, difficilmente necessario, si limita solitamente al trattamento dell’anemia e alla somministrazione di liquidi per preservare la funzionalità renale. REAZIONI ALLERGICHE Sarebbero riconducibili alla presenza di sostanze presenti nel plasma del donatore. Si manifestano con orticaria e prurito più o meno intenso, trattabili con antistaminici. REAZIONI ANAFILATTICHE Si tratta di reazioni gravi, fortunatamente rare, che iniziano subito dopo l’infusione di pochi ml di sangue con tosse, dispnea, broncospasmo, dolore toracico, ipotensione,... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
9.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Library
CGEMS Books
Prezzo:
11,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore