ISBN: 978-88-6741-183-2
Pagine: 304


Condividi pagina su:
 

Socialismo e guerra

di Stefano Caretti  edito da Pisa University Press

Le idee di Matteotti sulla Prima guerra mondiale e sulle sue conseguenze sono poco note e rivelano due aspetti della posizione culturale del deputato socialista, che suscitano molto interesse per la forza e il rigore con il quale Matteotti li viveva. I testi pubblicati in questo volume mostrano le due facce della sua personalità: coerenza assoluta e conoscenza più approfondita dei temi affrontati… Per quanto riguardava le questioni internazionali, Matteotti ne coglieva sia la portata come problemi di finanza ed economia mondiale sia le conseguenze interne agli Stati che esse avevano. è difficile non sottrarsi a un moto di ammirazione nel leggere il modo in cui Matteotti ne affrontava gli aspetti.

Le idee di Matteotti sulla Prima guerra mondiale e sulle sue conseguenze sono poco note e rivelano due aspetti della posizione culturale del deputato socialista, che suscitano molto interesse per la forza e il rigore con il quale Matteotti li viveva. I testi pubblicati in questo volume mostrano le due facce della sua personalità: coerenza assoluta e conoscenza più approfondita dei temi affrontati. Una conoscenza, questa, che oltrepassa i limiti delle comuni informazioni politiche e pone Matteotti tra i pochissimi politici italiani capaci di intendere approfonditamente la portata a breve termine dei mutamenti che il conflitto avrebbe provocato. Una coerenza profonda e radicata, capace di sopravvivere alla fine della guerra stessa, pur rimodellandosi in formule nuove. Sebbene le oscillazioni del socialismo europeo, durante e dopo la crisi che portò allo scontro armato siano note e sia dunque ben noto quanto incidesse il dualismo patria/rivoluzione sociale, assai meno nota è la chiarez... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
27.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Library
Prezzo:
33,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore