ISBN: 9788871103754
Pagine: 51


Condividi pagina su:
 

Sindrome da immunodeficienza acquisita

di G. Raineri, D. Vitullo (Pagg. 51 - Ed. 2011)  edito da C.G. Edizioni Medico Scientifiche (libri)

I virus dell’immunodeficienza umana conosciuti sono due: HIV-1 e HIV-2; entrambi sono virus a RNA che appartengono al genere Lentivirus (citopatici e non oncogeni) della famiglia Retroviridae. In microscopia elettronica il diametro del virione di HIV- 1 è di circa 100-150 nm e le particelle virali mature sono caratterizzate da un core cilindrico elettrondenso circondato da un rivestimento lipidico, che viene acquisito al momento della gemmazione dalla cellula infettata. Il genoma comprende il gene gag, che codifica per i componenti strutturali

della HAART ne ha ridotto l’incidenza e, tuttavia, esse rimangono una significativa causa di morbilità in questa popolazione. La patologia da Candida spp. nelle persone con infezione da HIV-1 riguarda, soprattutto, l’apparato digerente. La candidosi del cavo orale rappresenta una delle più frequenti complicanze opportunistiche: si manifesta più spesso in soggetti con meno di 300 linfociti CD4+/µl, ma può verificarsi anche in condizioni immunologiche meno compromesse; è comunque predittiva di progressione di malattia e di sviluppo di infezioni opportunistiche maggiori. La candidosi del cavo orale si presenta con lesioni biancastre a carico della mucosa delle guance, del palato molle, delle gengive (candida pseudomembranosa, vedi Fig. 5); talvolta si manifesta con lesioni eritematose diffuse, senza il caratteristico essudato biancastro (candida eritematosa). La sintomatologia si limita spesso a bruciore e fastidio locale e ad alterazione del senso del gusto, oppure può essere quasi de... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
9.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

CGEMS Books
Library
Prezzo:
11,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore