ISBN: 9788871103716
Pagine: 43


Condividi pagina su:
 

L'epilessia

di P. Benna, R. Mutani (Pagg. 43 - Ed. 2011)  edito da C.G. Edizioni Medico Scientifiche (libri)

L’epilessia è un disturbo cerebrale cronico caratterizzato da una predisposizione duratura a generare crisi epilettiche, e dalle conseguenze neurobiologiche, cognitive, psicologiche e sociali di tale condizione. Per definire una condizione epilettica occorre che si sia verificata almeno una crisi: ciò secondo la recente proposta dell’ILAE (International league against epilepsy) (1); in precedenza si considerava necessario, per formulare la diagnosi, il verificarsi di almeno due crisi spontanee o non provocate da un evento patologico recente.

crisi, ricorda i sintomi iniziali, che molte volte non hanno un corrispettivo obiettivabile; tale fenomeno soggettivo (talora isolato) viene definito aura epilettica, ma a tutti gli effetti è già parte della crisi. I segni e i sintomi, anche variamente associati tra di loro, delle crisi parziali sono proteiformi e spesso (quelli sensoriali, vegetativi, psichici) solo soggettivi. Per lo più eccitatorie, in alcuni casi le crisi sono invece inibitorie, consistenti cioè nella transitoria perdita di una funzione (crisi afasiche, crisi visive con amaurosi). La sintomatologia delle crisi parziali è spesso localizzatoria, in quanto i sintomi iniziali corrispondono alla zona epilettogena o alla prima area corticale non silente coinvolta dalla propagazione della scarica. Crisi parziali semplici Nelle crisi con sintomatologia motoria possono esservi fenomeni: – elementari: i movimenti sono relativamente semplici, innaturali, simili a quelli elicitati dalla stimolazione elettrica delle aree mot... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
9.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Library
CGEMS Books
Prezzo:
11,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore