ISBN: 1592-3533
Pagine: 30


Condividi pagina su:
 

09/13 Emergency Medicine Practice

di Steven G. Schauer, Peter J. Cuenca, Jeremiah J.   edito da C.G. Edizioni Medico Scientifiche (emp)

L’attacco acuto di asma nel Dipartimento d’Emergenza La diagnosi di asma è una diagnosi clinica, basata su anamnesi ed esame obiettivo. La terapia dell’asma è rappresentata dai farmaci beta-agonisti a breve durata d’azione e dai corticosteroidi. I dispositivi portatili sono efficaci per la somministrazione della terapia inalatoria; tutti i pazienti che utilizzano un inalatore dovrebbero essere forniti di un distanziatore. La gravità delle esacerbazioni asmatiche viene valutata attraverso: (1) presentazione clinica, (2) picco di flusso espiratorio; (3) parametri vitali. Esami supplementari, quali una radiografia del torace e l’emogasanalisi, vanno riservati a pazienti selezionati. La spirometria è utile per formulare la diagnosi di asma e nella valutazione della sua gravità, ma non è sempre necessaria, né ci si dovrebbe basare solo su questo esame per decidere sull’eventuale ricovero. L’ipratropio per via inalatoria riduce il numero di ricoveri e dovrebbe essere utilizzato abitualmente. Il levalbuterolo fornisce vantaggi scarsi o nulli rispetto al più economico albuterolo racemico. La ventilazione non invasiva a pressione positiva può avere un ruolo nelle esacerbazioni moderate e gravi. Nei casi più gravi può essere utilizzata la ketamina, ma non abitualmente. Il solfato di magnesio può essere utile nelle crisi di asma grave, ma non se ne consiglia l’uso nei casi lievi e moderati.

Introduzione non disponibile

Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

CGEMS Books
Library

Abbonamento:
1 anno 129,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore