ISBN: 978-88-7629-061-9
Pagine: 300


Condividi pagina su:
 

Teatro

di Maria Sandias  edito da Nemapress Editore

Il volume raccoglie tutte le opere teatrali e gli atti unici della grande scrittrice siciliana che vive e lavora da anni a Roma. I testi di Maria Sandias affrontano personaggi e vicende storiche accanto a relazioni e problematiche a noi contemporanee. Come ricorda Franca Angelini nella sua introduzione - <<la storia è infatti è il basso continuo dei testi della Sandias (…), una storia che esige il confronto fra le generazioni, che denuncia le piaghe irrisolte del nostro paese, come la presenza della mafia, mentre conserva la memoria della banalità del male, delle persecuzioni razziali, qui evocata dal personaggio Simone Weil>>.

J iulia Kristeva, in una intervista pubblicata in “Repubblica” il 20 marzo 2005, a proposito dei suoi studi su Hannah Arendt, Melanie Klein e Colette, definisce così la differenza tra pensiero maschile e femminile: “ Nel genio femminile si esprime sempre un sentimento del sociale, unito alla necessità di rinnovarlo(…) La coscienza della differenza non si traduce mai in solitudine (…) Nel genio femminile il pensiero non è mai separato dal corpo. Gli uomini tendono a rinchiudersi nei palazzi ossessivi del pensiero puro, dimenticando il dato dell’esperienza corporea…”; nelle donne invece il pensiero è legato al concreto, al corpo, all’esperienza con gli altri. E ancora, parlando della Arendt, dice che il suo non è “pensiero che calcola” ma “pensiero che si interroga.” Queste note della Kristeva ci introducono anche alla scrittura femminile di oggi e, in particolare, al teatro di Maria Sandias, che pone sempre al centro delle sue invenzioni il personaggio femminile, nelle varianti di ma... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
17.6 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Fidare Books
Library
Prezzo:
21,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore