ISBN: 978-6741-093-4
Pagine: 132


Condividi pagina su:
 

Volontariato come interazione

di Andrea Salvini  edito da Pisa University Press

Il volontariato rappresenta la testimonianza concreta dell’esistenza di una tensione sociale, politica ed etica in grado di garantire livelli essenziali di coesione sociale nonostante le derive disgregative e individualistiche che ormai caratterizzano i nostri mondi sociali. Tuttavia il volontariato costituisce un fenomeno assai complesso e in fase di trasformazione, per molti aspetti controverso: proprio la sua diffusione quantitativa ed il suo successo, hanno generato le condizioni per un mutamento significativo dei suoi caratteri costituitivi. Come sta cambiando, dunque, il volontariato nel nostro Paese? Quali sono i processi che stanno modificando le forme e i modi della solidarietà organizzata? Come cambia la rappresentazione collettiva dell’azione volontaria? Questo libro offre risposte possibili a tali domande, e propone una lettura dei processi in atto anche mediante l’analisi di dati quantitativi e qualitativi già prodotti attraverso le numerose e purtroppo frammentate ricerche empiriche condotte nel nostro Paese negli ultimi anni. Il volontariato non è inteso qui come una categoria concettuale astratta, ma è colto nelle sue dimensioni processuali e concrete, cioè come interazione, o come rete di interazioni tra attori diversi: i volontari, le organizzazioni di volontariato, i cosiddetti “terzi beneficiari”, le istituzioni pubbliche e private. Questo libro offre al lettore alcune chiavi interpretative per comprendere gli orizzonti verso cui si muovono oggi le organizzazioni di volontari, e suggerisce aree tematiche ed operative da sottoporre agli opportuni approfondimenti, al fine di stimolare una nuova capacità di governo dei processi di trasformazione da parte del volontariato stesso.

Il volontariato rappresenta la testimonianza concreta dell’esistenza di una tensione sociale, politica ed etica in grado di garantire livelli essenziali di coesione sociale nonostante le derive disgregative e individualistiche che ormai caratterizzano in modo indelebile i nostri mondi sociali. È sorprendente, infatti, come centinaia di migliaia di persone si dedichino ogni giorno ad attività di carattere solidaristico nel nostro Paese, e come tale dedizione possa essere considerata come un fenomeno controintuitivo rispetto ai molti eventi, piccoli o grandi, che invece segnalano il preoccupante livello di conflittualità, violenza e ingiustizia presente nelle relazioni sociali. In altre parole, la presenza e la diffusione del volontariato costituiscono per molti – e anche per chi scrive – un segno tangibile di speranza, soprattutto nella capacità degli uomini di essere artefici di una società più giusta, più inclusiva, più aperta e più democratica. Per questo è molto importante che il... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
11.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Library
Prezzo:
13,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore