ISBN: 978-88-7110-403-4
Pagine: 26


Condividi pagina su:
 

Il delirio nei pazienti oncologici terminali

di G. Giunta (Pagg. 26 - Ed. 2012)  edito da C.G. Edizioni Medico Scientifiche (libri)

Il delirio è stato definito come una disfunzione cerebrale globale caratterizzata da concomitanti disturbi del livello di coscienza, attenzione, pensiero, percezione, memoria, comportamento psicomotorio, emozione e ritmo sonno-veglia...

Il delirio è stato definito come una disfunzione cerebrale globale caratterizzata da concomitanti disturbi del livello di coscienza, attenzione, pensiero, percezione, memoria, comportamento psicomotorio, emozione e ritmo sonno-veglia (1). Disorientamento, fluttuazione dei sintomi e insorgenza acuta o improvvisa di tali disturbi sono altre caratteristiche del delirio. Il delirio è comune nei pazienti con cancro avanzato. In uno studio su pazienti oncologici terminali Massie (2) nel 1987 ha riferito che più del 75% era affetto da delirio, soprattutto se era presente dolore. Un trattamento efficace è possibile in pazienti con malattia neoplastica avanzata, ma il delirio può non essere reversibile nelle ultime 2448 ore di vita (questo è molto probabilmente dovuto al fatto che si stanno verificando in questa fase processi irreversibili, come l’insufficienza multipla degli organi). La diagnosi differenziale del delirio include la demenza, la depressione e altre sindromi psichiatriche. Un ... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
9.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Library
CGEMS Books
Prezzo:
11,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore