ISBN: 978-88-6741-274-7
Pagine: 476


Condividi pagina su:
 

Le fonti del diritto, oggi

edito da Edizioni Plus - Universita' di Pisa

In occasione della collocazione fuori ruolo del Professor Alessandro Pizzorusso, l’Università di Pisa, la Facoltà di Giurisprudenza ed il Dipartimento di Diritto Pubblico hanno pensato che l’organizzazione di un Convegno sul sistema delle fonti del diritto, nella forma delle Giornate di studio in onore, costituisse la maniera migliore per rendere omaggio ad uno dei docenti più rappresentativi dell’Ateneo pisano, giurista di fama nazionale ed internazionale. La scelta dell’oggetto della riflessione, le fonti del diritto, non è stata casuale, ma è consapevolmente caduta su un tema che ha rappresentato una costante del percorso di ricerca scientifica del prof. Pizzorusso, costituendone indubbiamente una parte caratterizzante della sua attività di studioso. Vengono riportate nel Volume, secondo la suddivisione seguita nel Convegno, le relazioni svolte, nonché le comunicazioni e gli interventi predisposti da quanti hanno partecipato alle Giornate, anche quando gli stessi, per ragioni di tempo, non hanno potuto nell’occasione essere esposti.

delle richieste referendarie 10 – posto che, come si sa, la riforma del titolo V fu approvata alla vigilia dello scioglimento delle Camere per la fine della XIII legislatura 11. Sin qui i fatti. Cosa se ne ricava, ai limitati fini di queste mie brevi osservazioni? Mi pare di poter dire, innanzitutto, che quella effettuata non fu un’operazione di interpretazione “adeguatrice” della disciplina legislativa, come pure fu sostenuto 12. Vero è che essa fece leva su di un’esigenza di pregio costituzionale: la tutela del diritto di iniziativa referendaria, riconosciuto dall’art. 138 della Costituzione alle Regioni e ai cittadini elettori, oltre che ai componenti di ciascuna Camera. Ed è vero pure che, anche in mancanza di un potere dei promotori del ricorso al corpo elettorale di decidere la formulazione del quesito referendario sulle leggi costituzionali, il quale – a differenza di quanto accade per il referendum abrogativo – si sostanzia in un petitum obiettivamente predeterminato alla ap... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
23.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Library
Prezzo:
29,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore