ISBN: 978-88-10-96079-0
Pagine: 130


Condividi pagina su:
 

RELAZIONE E VIRTUALITA'

Un esercizio del pensiero estetico

di Roberto Diodato  edito da EDB Edizioni Dehoniane Bologna

La diagnosi di una complessità sempre maggiore del mondo, della vita, dei fenomeni che toccano la nostra esistenza, e hanno la possibilità di deciderne il futuro, è ormai divenuta un luogo comune e con ciò ha perso la sua forza di allerta, di sfida e invito al pensiero. Quasi mimando i dati di fatto, anche il sapere si è scomposto e parcellizzato generando l'illusione che la specializzazione, accanita nella sua frammentazione, possa essere l'unico antidoto per riuscire a rimanere a galla nei mari inesplorati del nostro tempo. In questo modo la questione vitale dell'umano si giocherebbe sul piano della «quantità», dell'accumulo, e il problema rimarrebbe solo quello del semplice intreccio di una massa enorme di dati. Così facendo, però, sfugge all'attenzione il fatto cruciale, cioè che non disponiamo di un linguaggio e di un pensiero in grado di esprimere la realtà che le teorie vanno elaborando. Eppure quelle teorie pongono questioni e aprono orizzonti che dovrebbero essere cari all'esercizio di una ragione, tanto critica quanto appassionata, per il destino dell'uomo così come ci è stato consegnato dallo spirito umanistico della cultura europea.

La diagnosi di una complessità sempre maggiore del mondo, della vita, dei fenomeni che toccano la nostra esistenza (e hanno la potenza di deciderne il futuro), è oramai divenuta un luogo comune – e con ciò ha perso la sua forza di allerta, di sfida e invito al pensiero. Quasi mimando i dati di fatto, anche il sapere si è scomposto e parcellizzato; generando l’illusione che la specializzazione, accanita nella sua fram mentazione, possa essere l’unico antidoto per riuscire a rimanere a galla nei mari inesplorati del nostro tempo. In questo modo la questione vitale dell’umano si giocherebbe sul piano della «quantità», dell’accumu lo; e il problema rimarrebbe solo quello di un semplice intreccio more geometrico di una massa enorme di dati. Così facendo sfugge, però, all’attenzione dei più il fatto cruciale: ossia che non disponiamo di un linguaggio – e oserei dire anche di un pensiero – adeguato, in grado di esprimere la realtà che le teorie van no elaborando. Eppure quelle teorie pongo... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
6.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Cattolica
Prezzo:
7,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore