ISBN: 978-88-8492-887-0
Pagine: 344


Condividi pagina su:
 

Fedi e conflitti

di M. Salani (Ed. 2010 Pagg. 344)  edito da Edizioni Plus - Universita' di Pisa

Era necessario l’evento tragico dell’11 settembre perché l’uomo comprendesse la necessità di guardare all’altro in modo diverso? Dobbiamo ripensare la prospettiva con cui guardiamo l’altro, il diverso, lo sconosciuto. In fin dei conti si impone di rivedere chi siamo noi insinuando il dubbio che solo cambiando per primi possiamo sperare di tessere relazioni con gli altri. Partendo dalla consapevolezza che nessuno è immune dagli errori. Per qualcuno può sembrare al più un semplice auspicio, talvolta una speranza da coltivare. Non mancano coloro che lo considerano un rischio da evitare. Altri che, praticandolo, ambiscono alla conversione altrui. Solo costruendo una pedagogia del dialogo, di un metodo capace di rispetto nell’ascolto reciproco sarà possibile superare gli ostacoli e le oggettive differenze (che mai devono essere azzerate o nascoste) che contrassegnano le religioni. Percorrere il dialogo interreligioso impone come condizione preliminare quella di “mettersi nelle scarpe dell’altro” non per rinunciare alla propria fede né per omologarla ad altre, anzi. Emerge l’atteggiamento del credente, di colui che sa che nell’altro, chiunque esso sia e qualunque fede abbia (se ne ha una), si è ripetuto lo stesso miracolo cui ne ha prima beneficiato: l’amore di Dio.

Massimo Salani Il quarto volume della collana “Quaderni del Master universitario in Gestione dei conflitti interculturali ed interreligiosi” raccoglie i contributi delle lezioni impartite nel secondo modulo del Master e si pone l’obiettivo di consegnare agli iscritti al Master universitario e a tutti gli interessati un materiale prezioso per indagare il multiforme universo delle religioni. Nel volume, data la specificità storico-religiosa del modulo, trovano spazio le principali tradizioni religiose presentate nel Master e qui riportate generalmente seguendo una scansione cronologica: si parte dalla più antica, l’induismo, per terminare con la più recente, i testimoni di Geova. L’assenza di altre credenze religiose, come ad esempio confucianesimo e taoismo, oppure una non adeguata attenzione alle diverse componenti che hanno vissuto e che vivono, anche in conflitto, nelle stesse religioni, come ad esempio le variegate tradizioni indù e le diverse vie buddhiste, oppure sul versante m... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
12.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Library
Prezzo:
14,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore