ISBN: 978-88-8492-946-4
Pagine: 156


Condividi pagina su:
 

Lingua araba

di O. Nahli (Ed. 2010 Pagg. 156)  edito da Edizioni Plus - Universita' di Pisa

Questo agile volume offre una descrizione del verbo arabo, in una prospettiva prevalentemente didattica. L’autrice, madrelingua araba, segue e illustra, nella sua esposizione, la struttura di pensiero e le categorie linguistiche proprie della tradizione grammaticale araba, rendendole accessibili agli studenti italiani. Emerge e si chiarisce così la logica, che domina l’articolato sistema verbale arabo e che funge da cardine nell’organizzazione della sintassi e di buona parte della morfologia nominale. Un elemento di novità, nel panorama della manualistica araba in lingua italiana.

Nella lingua araba le parole sono suddivise in tre classi: La classe dei verb ?????/ ??????? : sono parole che forniscono, collocandole nel tempo, informazioni sul soggetto della frase, cioè sulle azioni compiute o subite dal soggetto, gli eventi che lo riguardano, lo stato in cui si trova o il suo modo di essere. La classe dei nomi ???? / ???????: sono le parole che hanno un significato ma non legato ad una localizzazione temporale. È molto importante notare che l’infinito, che fa parte del sistema verbale in italiano, è considerato un nome, in arabo, perché non contiene nessuna informazione sul tempo, es.: ??????? scrivere è un nome. Questo implica che la voce del verbo nei dizionari non è enunciata usando l’infinito, ma usando la voce della terza persona singolare al compiuto, ad es.: ?????? sui dizionari è glossato come scrivere ma in realtà significa egli scrisse o ha scritto. La classe delle particelle ????? / ??????: sono parole che non hanno un significato in sé e per averne... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
10.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Library
Prezzo:
12,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore