ISBN: 978-88-10-96102-5
Pagine: 258


Condividi pagina su:
 

CRISI E RINNOVAMENTO DELLA TEOLOGIA MORALE

La lettura di Domenico Capone

di Faustino Parisi  edito da EDB Edizioni Dehoniane Bologna

Sollecitata dalla profondità e dalla rapidità dei cambiamenti sociali, la teologia morale si è messa in discussione, a tutti i livelli, soprattutto negli anni successivi alla seconda guerra mondiale. Questo libro ricostruisce la vivacità del dibattito ripercorrendo il contributo del redentorista Domenico Capone (1907-1995), uno dei protagonisti più impegnati a far sì che il rinnovamento si sviluppasse in continuità con la ricchezza della tradizione e coniugasse in modo fecondo il rigore scientifico e l'ascolto della vita quotidiana. Il suo cammino teologico si è svolto soprattutto nelle aule dell'Accademia Alfonsiana, l'istituto di specializzazione in teologia morale che Capone ha concorso a fondare e dove è stato a lungo docente e preside. Negli anni del concilio Vaticano II egli ha notevolmente contribuito alla riflessione sulla dignità della persona e della coscienza (Gaudium et spes, n. 16; Dignitatis humanae, n. 1-3), sulla teologia morale ristrutturata sul mistero di Cristo e nutrita costantemente della Parola (Optatam totius, n. 16), sulla capacità della proposta morale di porsi al servizio della chiamata di tutti alla santità (Lumen gentium, n. 39-42). Nella sua riflessione, Capone ha evidenziato la necessità di mantenere un radicamento sincero, costante, creativo con la grande tradizione della Chiesa e, in particolare, con il pensiero di san Tommaso e sant'Alfonso. Proprio in coerenza con la proposta tommasiana e alfonsiana, egli si è preoccupato di promuovere un dialogo costruttivo tra filosofia e teologia e di superare la separazione tra verità morale e proposta pastorale.

«La morale – scriveva s. Alfonso al suo editore Remondini nel 1762 – è un caos che non finisce mai, io all’incontro sempre leggo, e sempre trovo cose nuove. Certe cose le passo, ma certe cose più importanti di nuovo le noto».1 Queste parole del patrono dei confessori e dei moralisti riaffiorano spontanee alla mente quando si guarda il quadro della teologia morale nella seconda metà del secolo scorso: tutto sembra in fermento; posizioni e metodi, da tempo dati per assodati, vengono messi in discussione; le soluzioni, nonostante la sincerità dei proponenti, erano il più delle volte non solo diverse ma contrastanti. In realtà, già nella prima parte del secolo si era cominciato ad avvertire la necessità di un rinnovamento profondo della teologia morale. Questo bisogno però divenne sempre più forte negli anni successivi alla seconda guerra mondiale. Sollecitata dalla profondità e rapidità del cambiamento sociale in atto, la teologia morale cominciò a mettersi in discussione, a tutti i l... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
14.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Cattolica
Prezzo:
16,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore