ISBN: 9788895177335
Pagine: 77


Condividi pagina su:
 

Orchidee a tavola

di Enzo Tumminello  edito da Il leone verde Edizioni

A differenza del commissario Montalbano, non mangia quasi mai al ristorante né tanto meno in trattoria; ama e apprezza però la cucina raffinata e non preparerebbe mai un piatto senza l'aiuto del suo fidato cuoco Fritz Brenner. Appassionato lettore, non userebbe mai un libro per accendere il fuoco come fa invece Pepe Carvalho e non concluderebbe mai un pranzo accendendosi la pipa come il commissario Maigret. Nero Wolfe può dunque definirsi una sorta di moderno Sherlock Holmes, con al fianco il fidato Archie Goodwin nei panni di un dottor Watson certamente più atletico, più intraprendente e sicuramente più sensibile al fascino femminile. Detective tra i più originali della letteratura gialla essenzialmente per due motivi: il modo con cui conduce le indagini, non uscendo "quasi" mai dalla sua grande casa in arenaria di Manhattan e la passione con cui cura le sue diecimila orchidee. Resta però un elemento che lo accomuna ad alcuni famosi investigatori: l'amore per il cibo. Sei proposte di menù, sei come il numero massimo di persone che Wolfe sopporta a tavola. Un itinerario gastronomico che vuole non solo suggerire alcune delle ricette più amate dal genio investigativo del n. 918 della 35ª Strada, ma provare a raccontare anche i lati più affascinanti della sua complessa personalità. Enzo Tumminello (1959) vive a Torre Pellice e lavora a Torino presso il quotidiano La Stampa. Laureato in Storia contemporanea all'Università di Torino, appassionato di cinema, ha collaborato con riviste di settore e con il quotidiano online "Il Nuovo". Con Il leone verde ha già pubblicato Ciak per due, sempre per la collana Leggere è un gusto!

Una grande casa in arenaria nel cuore di New York vissuta come un caldo e confortevole covo da cui allontanarsi lo stretto indispensabile, una piccola e discreta corte composta da un simpatico assistente, uno chef eccellente e un esperto giardiniere su cui esercita una sobria tirannia; la passione per il cibo e l’amore per le sue orchidee: questo è il mondo di Nero Wolfe, l’imponente detective creato da Rex Stout nel 1934. Le sue storie hanno appassionato milioni di lettori di gialli per circa quarant’anni, fino al 1975, anno della morte di Stout e della pubblicazione dell’ultima indagine «A Family Affair». Nero Wolfe nasce nel Montenegro; europei sono quindi l’educazione, la cultura e lo stile di vita, ma americani la concretezza e l’approccio nei confronti dell’indagine, che risulta essere un intrigante mix fra gli stili investigativi della narrativa poliziesca americana e il detective privato più famoso della letteratura gialla: Sherlock Holmes creato da Arthur Conan Doyle. Nelle... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
5.49 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Fidare Books
Library
Prezzo:
6,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore