ISBN: 978-88-10-96078-3
Pagine: 234


Condividi pagina su:
 

SE COSÌ SI PUÒ DIRE...

VARIAZIONI SULL’EBRAISMO VIVENTE. PREFAZIONE DEL CARD. CARLO MARIA MARTINI

di P. De Benedetti, Martini, Ballabio, Pistone  edito da EDB Edizioni Dehoniane Bologna

«Se così si può dire» è la traduzione più fedele dell'espressione ebraica kivjaqôl, che indica il paradosso per cui alla Torah è richiesto di esprimere qualcosa su Dio con il linguaggio umano, inevitabilmente inadeguato. L'espressione, con tutto ciò che ne consegue, oggi è familiare a molte persone, grazie all'insegnamento che Paolo De Benedetti ha offerto a generazioni di italiani che oggi guardano con occhi nuovi al rapporto fra ebraismo e cristianesimo. Anche dopo il concilio Vaticano II, infatti, la mentalità comune ha continuato a considerare l'ebraismo una religione superata, la radice di una pianta i cui frutti, fiori e foglie erano tutti e solo del cristianesimo. Proprio per questo l'autore non ama l'espressione «radice ebraica» e ritiene che la ricerca di un dialogo con l'ebraismo vivente significhi accettarlo come esso è e si percepisce nel presente, non come è stato o vorremmo che fosse. Da qui la necessità di una teshûvah, di una «conversione», da parte di tutte le Chiese cristiane.

del card. Carlo Maria Martini A cura di Fabio Ballabio e Gioachino Pistone continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
10.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Cattolica
Prezzo:
11,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore