ISBN: 978-88-8492-882-5
Pagine: 208


Condividi pagina su:
 

Esercitazioni di contabilità generale - 2ª edizione

di Gonnella,Bernini,Baccili,Nazaro(Ed. 2006 Pagg.208)  edito da Edizioni Plus - Universita' di Pisa

La conoscenza dell’azienda nelle sue peculiari manifestazioni e condizioni di vita trova naturale presupposto in quella della “dinamica dei valori” scaturenti dalle diverse tipologie di operazioni poste in atto dalla stessa. La ragioneria, avvalendosi di specifici strumenti di rilevazione, primo tra tutti il sempre attuale “metodo della partita doppia”, osserva appunto i fatti amministrativi nel loro influsso sul sistema dei valori aziendali. È, allora, facile intuire come nei corsi istituzionali di Economia Aziendale sia esigenza prioritaria conoscere adeguatamente “metodi” e “sistemi” di rilevazione ragioneristici. Il presente volume si propone di introdurre gli studenti del primo anno di Economia Aziendale allo studio dei valori d’azienda, con riferimento soprattutto alla tipologia delle realtà commerciali. Ispirandosi alla logica delle approssimazioni successive, dopo una parte introduttiva dedicata all’analisi delle variazioni economiche e finanziarie causate dai principali fatti di gestione, il volume propone una serie di esercitazioni sulle varie classi di scritture – di gestione, assestamento, riepilogo e chiusura – a “libro giornale” e a “libro mastro”, nonché sulla collocazione dei valori di diversa natura all’interno dei prospetti del bilancio di stretta derivazione scritturale.

veritiera e corretta, la disposizione non deve essere applicata. La nota integrativa deve motivare la deroga e deve indicarne l’influenza sulla rappresentazione della situazione patrimoniale, finanziaria e del risultato economico. Gli eventuali utili derivanti dalla deroga devono essere iscritti in una riserva non distribuibile se non in misura corrispondente al valore recuperato. Il bilancio deve essere redatto in unità di euro, senza cifre decimali, ad eccezione della nota integrativa che può essere redatta in migliaia di euro. 2423bis. Principi di redazione del bilancio — Nella redazione del bilancio devono essere osservati i seguenti principi: 1) la valutazione delle voci deve essere fatta secondo prudenza e nella prospettiva della continuazione dell’attività, nonché tenendo conto della funzione economica dell’elemento dell’attivo o del passivo considerato; 2) si possono indicare esclusivamente gli utili realizzati alla data di chiusura dell’esercizio; 3) si deve tener conto de... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
14.49 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Library
Prezzo:
17,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore