ISBN: 9788897010654
Pagine: 165


Condividi pagina su:
 

Animot - Jackie D.

di Maurizio Ferraris, Leonardo Caffo  edito da Graphe.it Edizioni

L’animalità attraversa tutto il pensiero del “secondo” Derrida: un pensatore apparentemente molto diverso da quello di “Della Grammatologia” – concentrato a problematizzare, alla luce del nostro rapporto col non umano, concetti quali “vita”, “sovranità”, “morte” e “potere”. Ma come è possibile connettere queste due fasi del filosofo e che ruolo hanno avuto gli animali nel suo pensiero? Queste e altre questioni, a partire dall’opera teorica di Derrida sull’animalità, saranno analizzate in questo primo numero di Animot.

La scienza ha sconfitto molte malattie, ha decifrato il codice genetico e ha perfino mandato l'uomo sulla luna. Ma se un ottantenne viene lasciato solo, in una stanza con due conigliette diciottenni, non succede niente di niente. Perché i veri problemi non cambiano mai. WOODYALLEN 1. Gli AnimAli Di JACkiE Ho accanto a me, mentre comincio a scrivere questoarticolo, la monumentale biografia di Jackie Derrida, detto “Jacques”, scritta dal filosofo Benoit Peeters1. Tra le immagini del filosofo algerino, e i ricordi e frammenti che Peeters racchiude in un perfetto mosaico, non è complesso rintracciare i diversi momenti in cui Derrida ha rivolto il suo interesse verso tutto ciò che si situa, nascosto alla sguardo della ragione, al di là dell’umanità 1. Benoit Peeters, Derrida: A Biography, Polity, Stafford 2012. «L’animale ci guarda e noi siamo nudi davanti a lui. E pensare comincia forse proLeonarDo Caffo (università degli studi di torino) è membro del Labont: laboratorio di ontologia de... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
5.99 €

Abbonamento:
1 anno9.99 €

Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Library
Cattolica
Prezzo:
7,99

Abbonamento:
1 anno 11,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore